Caricamento Eventi
25
Febbraio

Seminario intensivo di Yoga a Torino

25 Febbraio 2018 @ 10:00 - 18:00
  • Questo evento è passato.
Seminario intensivo di Yoga a Torino sui Chakra

Dettagli

Data: 25 Febbraio 2018
Ora: 10:00 - 18:00

Luogo

Nome: Yoga Sangha
Indirizzo: Via Villa Glori, 6
Torino, 10133

+ Google Map:

Organizzatore

Organizzato da: Yoga Sangha
SEMINARIO INTENSIVO DI YOGA A TORINO
domenica 25 febbraio 2018
dalle ore 10.00 alle ore 18.00
c/o YogaSangha – TO

CHAKRA: PERCORSO DI CONOSCENZA
Entrare in contatto con le caratteristiche di ogni Chakra, attraverso un lavoro esperienziale sul piano fisico, psicologico, emotivo e spirituale.
Con Dr.ssa Tiziana Fantuz, ideatrice del Metodo YogaYnsula
La simbologia dei chakra porta in sè la conoscenza della sincronicità e corrispondenza tra funzioni corporee e spirituali.
La presa di coscienza dell’indissolubilità del legame tra il piano materiale e sottile di queste
“ruote di energia”, diventa porta di accesso a nuove potenzialità energetiche; la pratica e i risultati saranno facilitati dall’innovativo  Metodo YogaYnsula.
I sette principali chakra simboleggiano il collegamento tra la sfera fisica e quella spirituale, un grande viaggio interiore per prendere coscienza del modo in cui bilanciare il proprio sistema energetico invisibile e ristabilire la propria individualità, fisica, mentale, emotiva e spirituale.
1° chakra, muladhara o “chakra della radice”
La parola sanskrita mula significa “radice o base”, e questa è precisamente l’essenza di questo chakra. Muladhara è alla radice del sistema dei chakra e i suoi influssi sono alla base di tutta la nostra esistenza. E’ il chakra fondamentale e basilare da cui comincia la nostra evoluzione che si completa in sahasrara.
Localizzazione: all’interno del perineo
2° chakra, swadhistana o “chakra splenico”
La parola sanskrita swa significa “il proprio sé” e adhisthana “dimora o residenza”. Quindi swadhisthana significa “dimora del proprio sé”. Si dice che tutti i karma, le vite passate, le esperienze precedenti, la dimensione più grande della personalità umana, cioè l’inconscio, possano essere simboleggiati da questo chakra.
Localizzazione: base della colonna vertebrale a livello del coggice.
3° chakra: manipura o “chakra del plesso solare”
Manipura deriva da due parole sanskrite: mani, che significa gioiello, e pura, che significa città. Perciò letteralmente manipura significa “città dei gioielli”, è considerato il centro del risveglio e della trasformazione.
Localizzazione: parete interna della colonna vertebrale in linea con l’ombelico.
4° chakra, anahata o “chakra del cuore”
La parola anahata significa “non colpito, non battuto”. Questo centro è chiamato così per la sua relazione con il cuore, ove risuona il mistico suono “ottenuto senza percussione”, eco della prima vibrazione-fremito dell’universo in procinto di manifestarsi. In anahata chakra, la libertà di sfuggire ad un fato prestabilito e di determinare il proprio destino diventa una realtà.
Localizzazione: nella colonna vertebrale, nella parete interna, direttamente in linea con il centro del torace.
5° chakra, vishuddha o “chakra della gola”
In Sanskrito la parola shuddhi significa “purificare” e in questo centro ha luogo la purificazione e l’armonizzazione di tutti gli opposti, è conosciuto pertanto come il “centro della purificazione”.
Localizzazione: è situato nel plesso cervicale direttamente dietro la fossetta della gola.
6° chakra, ajna o “chakra del terzo occhio”
La parola agya proviene da una radice sanskrita che significa “conoscere, obbedire o seguire”. Letteralmente agya significa “comando” o “centro di controllo”.  Esso è conosciuto anche come “l’occhio dell’intuizione”, forse il nome più comune di questo chakra è “il terzo occhio”, esso viene descritto come un occhio psichico situato al centro tra i due occhi fisici, che guarda verso l’interno anzichè verso l’esterno.
Localizzazione:  è localizzato nel cervello, in linea con il centro tra le due sopracciglia, alla sommità del midollo spinale, nel midollo allungato.
7° chakra, sahasrara o “chakra della corona”
Sahasrara è il culmine dello yoga, la perfetta unità, non è un chakra come spesso si crede, i chakra sono entro il regno della psiche, sahasrara è al di là dell’oltre “paratparam”, ed è anche direttamente qui.
Sahasrara è sia senza forma “nirakara“, che con forma “nirvikara“. E’ shunya, o in realtà, il vuoto della totalità. E’ Brahman. E’ tutto e niente. Quello che diciamo di sahasrara immediatamente lo limita e lo schematizza, anche se diciamo che è infinito, è la totalità, la fusione di prana e coscienza.
Localizzazione: sopra il cranio e all’esterno del corpo.
Questo seminario intensivo di Yoga a Torino aiuterà a far emergere le proprie potenzialità attraverso una pratica profonda e amorevole che partendo dalla consapevolezza della colonna e del canale energetico insito in essa porterà ad una nuova sensibilità rispetto all’ascolto, conoscenza ed attivazione dei Chakra.
La pratica incentrata su questi luoghi energetici può contribuire a trasformare i punti di debolezza in punti di forza attraverso una maggiore comprensione della natura psicologica, emozionale e spirituale insita in ognuno.
Le recenti scoperte delle neuroscienze e della psicologia contemporanea evidenziano il valore degli antichi insegnamenti dello Yoga,  e aprono nuove strade alla comprensione e all’utilizzo delle antiche sapienti tecniche dello Yoga.
INFORMAZIONI SUL SEMINARIO INTENSIVO DI YOGA A TORINO:
Domenica 25 Febbraio 2018

Orario:
dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Programma:
– Inizio ore 10.00
– Pausa dalle ore 13.00 alle ore 15.00
– Ripresa ore 15.00
– Chiusura ore 18.00
Luogo:
YogaSangha
Via Villa Glori, 6 – 10133 Torino