Un quarto messaggio da Tiziana Fantuz “Il Respiro che Anima”

Tiziana Fantuz

“Lo yoga insegna che dalla nascita
non abbiamo a disposizione un certo numero di anni,
ma un certo numero di RESPIRI”.

Ora che ci sentiamo tutti più fragili,
più esposti ad un pericolo invisibile,
ascoltare il RESPIRO è fondamentale,
per recuperare le origini,
tornare al centro.

Ora più che mai l’attenzione al RESPIRO diventa SALVIFICA,
da tanti punti di vista,
fisiologico, psichico, spirituale.

E’ molto importante in questa fase particolare
dare più attenzione alla corretta respirazione
e dare più spazio ai POLMONI,
per purificarli e proteggerli
e recuperare l’energia che cura.

Non solo l’Aria è il Nutrimento,
ma soprattutto il PRANA-ENERGIA VITALE.

Il RESPIRO ci accompagna,
è con noi in ogni momento,
asseconda il pensiero,
ogni atto vitale.

In un percorso intimo di conoscenza si fa “soffio”,
ci avvicina all’ESSENZA.

ALCUNI CONSIGLI PER LA PRATICA DI QUESTO PERIODO
Una sequenza per aprire i lati del corpo,
per dare più spazio ai polmoni,
per purificarli e proteggerli
e darci maggiore energia.
Possiamo praticare una sequenza che contempli
UTTHITA TRIKONASANA “Il triangolo esteso”
e UTTHITA PARSHVAKONASANA “Posizione dell’angolo laterale”.

Il MANTRA
da ripetere con forza:
Io sono RESPIRO,
che è PRANA-ENERGIA VITALE,
che rigenera, rinforza, protegge.
Mi unisco al RESPIRO dell’UNIVERSO.
 

“Allora il Signore Iddio formò l’uomo dalla polvere della terra
ed alitò nelle sue narici un soffio vitale,
e l’uomo divenne un essere vivente”
Genesi 2,7

UTTHITA TRIKONASANA - UTTHITA PARSHVAKONASANA

Scarica la sequenza per arrivare all’Asana

CHI PRATICA YOGA CONOSCE LA FORZA DELL’ENERGIA,
ANCHE SE NON CI VEDIAMO IL NOSTRO PENSIERO CI TIENE UNITI.
❤🙏🏻❤